Natural Body Building for Women

Spazio pubblicità

Natural Body sempre…

Ci avevano abituato a vedere donne muscolose come uomini, deformate nel fisico e mascolinizzate al punto da impressionare anche chi di questa specialità ne aveva fatto una professione. Ma da un po’ qualcosa è cambiato e la tendenza a costruire il corpo femminile in modo massiccio ha ceduto il passo all’armoniosità delle forme e alla naturalezza dell’aspetto. Dunque, muscoli sì ma appena percettibili, addominali scolpiti ma senza tartaruga, glutei sodi e ben torniti.

Spazio pubblicità

quipress, maria cristina mancini, body building riminiwellness 2020 Le categorie del Body Fitness, Fisique e Bikini vanno per  la maggiore e sono state create appositamente per avvicinare all’agonismo le donne che frequentano la palestra ma che guardano con sospetto alle bodybuilders classiche. La categoria Bikini è, a tutti gli effetti, un concorso di bellezza che premia la forma perfetta, la tonicità e l’assenza totale di ritenzione idrica ma per ottenere questi risultati si richiedono sacrifici, allenamenti ben studiati e attenzione all’alimentazione.

quipress, maria cristina mancini, body building, riminiwellness 2020

La gara è il compimento di mesi e mesi di duro lavoro, dove nulla è lasciato al caso e siccome l’occhio vuole la sua parte anche l’esibizione viene curata nei minimi dettagli. Le donne Bikini sono giudicate in base ad un fisico magro e compatto, proporzionato, simmetrico, equilibrato, forma e tono della pelle. La percentuale di grasso che hanno generalmente è compresa tra il 10 e il 14% di grasso corporeo e il  fattore “X” è importante.

Il bodybuilding non è i 90 minuti in palestra. È uno stile di vita

 

Non si tratta di un incognito, ma di un’immaginaria lettera che è formata dai capi delle spalle, da una vita minuta e da glutei sodi (per non tralasciare la schiena, bicipiti, tricipiti e petto). qui.press, maria cristina mancini, body building riminiwellnessDurante il confronto di giudizio nelle classi di altezza, le donne Bikini  fanno una posa davanti e una da dietro e sono giudicate durante la loro sfilata e presentazione perché questi elementi possono diventare un fattore decisivo per determinare la vincitrice. La fiducia e la conduzione con facilità sul palco è molto importante! Qualche passo in avanti fino al centro del palco, una fermata di fronte alla giuria, un occhieggiamento seducente e via, giro di schiena e in fila mostrando il meglio di sé. I criteri di valutazione sono rigidi, anche se un protocollo ben preciso cui riferirsi non c’è neanche tra i giudici. Viene valutata la linea e le proporzioni, l’assenza di inestetismi, l’aspetto estetico generale, la pettinatura e il trucco.

quipress, maria cristina mancini, body building, riminiwellnessGrande attenzione è posta alla grazia e all’eleganza nel camminare, oltre che alla naturalezza delle pose. La camminata da mannequin non s’inventa e ahimè non si studia in palestra e che dire dei costumi? Il regolamento è chiaro: il bikini deve lasciare scoperto l’addome, la parte superiore può essere di qualsiasi modello purché abbia le bretelle. E vietatissimi i tessuti trasparenti. Ammessi invece i costumi con paillettes ma sempre nel limite della decenza. Speriamo di vederle presto queste donne Bikini in tutto il loro splendore non solo in spiaggia ma a Riminiwellness 2021 sezione Steel che si terrà dal 3 al 6 giugno prossimo alla Fiera di Rimini. Io e voi ci saremo!

Spazio pubblicità
 

SHARE ON

Ti potrebbe piacere anche...

Crostata alla Roby

Come fare la crostata alla Roby per le regine che ...

Fragole

Fragole all’agrodolce una ricetta insolita e gus...

La Presidente

La Presidente Valeria Marini eletta al Quirinale F...

Lascia un commento...

Lascia una risposta

Per INFO e ADV… chiamaci al

T-Shirt & Libri

Spazio pubblicità

Nuovi articoli via email

Newsletter

Cerca nel sito

Spazio pubblicità